Annunci di Lavoro

L'Acquavite d'Uva: i sapori della tradizione

Dal grappolo dell'uva, in particolare dagli acini di questo frutto, si ottiene l'acquavite d'uva grazie alla sua fermentazione.

La ricerca di uva adatta alla produzione di acquavite precisa e scrupolosa e l'uva arriva in distilleria solo dopo la vendemmia.

La prima operazione consiste nell'eliminazione del raspo e solo dopo il grappolo viene minuziosamente pulito e schiacciato senza escludere la buccia degli acini; si procede con la spremitura e con l'aggiunta di lieviti a seconda della tipologia di uva.

Successivamente viene messa sotto vuoto aspettando il processo di fermentazione che avviene in poco tempo mostrando particolare attenzione alla temperatura.

Nel nostro Paese sono tre le regioni che producono con grandi risultati questo prodotto, vale a dire la Lombardia, parte del Veneto e il Piemonte. L'acquavite d'uva, come del resto tutti i distillati, raggiunge una gradazione alcolica piuttosto elevata.

Se avete a che fare con un'acquavite di tipo giovane consigliabile degustarla fresca e liscia mentre, se di tipo invecchiato, bene farlo a temperatura ambiente.

Visita anche: Grappe - Limoncino - Maraschino -